TECNOSIX ERTA - PROTEC - Tecnologie Professionali per la Medicina ed il Benessere

PROTEC
Vai ai contenuti
MEDICAL > TECAR
 Erta
Dispositivo di diatermia per trasferimento energetico in modalità capacitivo – resistivo.

EFFICACIA         RAPIDITÀ         SEMPLICITÀ       SELETTIVITA'

CARATTERISTICHE
Tecnologia e metodo si affiancano in maniera ottimale nel sistema Erta.
Le caratteristiche di Erta sono di notevole interesse per l’operatore che voglia avere a sua disposizione uno strumento valido che lo coadiuvi nel suo lavoro, aumentandone la professionalità, la competenza e le abilità tecniche.
La garanzia di innovazione di questo strumento deriva dalla ricerca nella scelta di componentistica tecnologicamente avanzata, sia inerente all’interfaccia con l’operatore che nella gestione della potenza trasmessa.

UTILIZZA IL BREVETTO: GWC
(Generation Waveform Control):
generazione e controllo della forma d’onda sinusoidale

Il vantaggio del sistema si concretizza in specifici concetti di ricerca che si esplicano sia nella metodologia applicativa che nella realizzazione degli strumenti di lavoro quali ad esempio:
Le caratteristiche costruttive del dispositivo consentono inoltre di filtrare ed eliminare le componenti armoniche garantendo un segnale pulito e privo di interferenze che possono influenzare negativamente l’efficacia del trattamento. basa la propria attività sul movimento alternato delle cariche elettriche e quindi degli ioni molecolari. La movimentazione delle cariche elettriche è generata dall’attrazione e repulsione delle stesse verso o dall’elettrodo attivo mobile che, di conseguenza, genera un incremento della temperatura all’interno delle strutture biologiche.
• modalità di erogazione sinusoidale alternata GWC.
• possibilità di verificare in tempo reale la quantità di potenza (espressa in Watt) trasferita al paziente.
• tre diverse frequenze di lavoro (500 KHz, 750 KHz e 1000 KHz)
• selettività di trasmissione
• ottima dissipazione superficiale del calore
DOWNLOAD SCHEDA TECNICA
Le modalità di lavoro utilizzate sono due:

La “modalità dinamica ad elettrodo isolato capacitivo”
svolge un’azione attiva sui tessuti molli, a ricco contenuto in acqua, quali i muscoli, il sistema veno – linfatico etc.
Essa permette, grazie al sistema di alternanza di campi elettrici a intensità differente sullo stesso elettrodo e alla possibilità di accedere a tre diverse frequenze di lavoro (500 KHz, 750 KHz e 1000 KHz), di essere superiore alla tecnica classica di lavoro capacitivo.

La “modalità statica ad elettrodo non isolato resistivo”,
invece, svolge un’azione efficace su tutti i tessuti resistenti, a basso contenuto d’acqua, quali, ossa, tendini, cartilagini etc.
Questa tecnica di lavoro, grazie all’utilizzo di un elettrodo in grado di aumentare la dissipazione del calore superficiale cutaneo, consente di lavorare con potenze più elevate che non con un elettrodo utilizzante la classica tecnica resistiva ed anche in questo caso è possibile accedere a tre diverse frequenze di lavoro (500 KHz, 750 KHz e 1000 KHz).
La metodica di lavoro in tal modo risulta essere ottimale in termini di efficienza di risultato.

Gli effetti benefici delle tecniche con “metodo dinamico ad elettrodo isolato capacitivo” e “metodo statico ad elettrodo non isolato resistivo” sono apprezzabili anche con un basso livello energetico di erogazione.

Le modalità applicative e le fasi di lavoro sono intuitive e regolabili a seconda delle zone di lavoro; le fasi di lavoro e la finalità dei trattamenti sono variabili attraverso l’azione interattiva con il dispositivo ed il particolare allineamento/orientamento con cui possono essere applicati gli elettrodi attivi, rispetto alla placca neutra di ritorno, durante tutte le fasi di trattamento (corrette geometrie).
Via A. Vallone, 19 - 73013 - Galatina (LE) - ITALY
PROTEC Srl
PI: IT 03963420751
Torna ai contenuti